Perché Salvini parla solo di migranti? 5


L’accoglienza dei migranti, secondo Salvini, nel 2017 ci sarebbe costata 5 miliardi. Ora; posto che sia una cifra attendibile, sarebbe sufficiente a considerare l’immigrazione come il principale motivo della nostra crisi?




Manco per il cazzo. L’evasione fiscale, sempre nel 2017, è stata stimata attorno ai 110 miliardi, 22 volte tanto. E allora perché Salvini se la prende tanto con i profughi ma non parla mai di lotta agli evasori? È molto semplice: gli evasori votano, gli immigrati no. Si dirà che spesso queste persone delinquono, eppure stando ai numeri l’immigrazione aumenta ma la criminalità diminuisce, anzi, per la precisione nel 2017 i reati denunciati alle forze di polizia sono calati del 12% e gli omicidi addirittura del 15%, segnando un nuovo record storico: non c’erano mai stati così pochi omicidi dall’unità d’Italia. Non solo; sono calati drasticamente anche i furti e le rapine, ma allora perché Salvini sostiene che gli stranieri siano un pericolo per la nostra sicurezza? È molto semplice: perché se avete paura lo votate, altrimenti no. Sapete che soltanto nell’ambito della sanità pubblica l’Eurispes ha stimato in quasi 24 miliardi il costo della corruzione e degli sprechi? E che la Guardia di Finanza ogni anno segnala truffe al sistema sanitario nazionale per centinaia di milioni? Vi domanderete dunque perché, dato che ci costano molto di più, Salvini non se la prenda prima con i corrotti e i truffatori. È molto semplice: perché i concussi e i corruttori, insomma i veri criminali, votano. Gli immigrati no. Sicuramente è vero che fra gli stranieri c’è chi spaccia e chi ruba, anche perché arruolare là dove c’è povertà e disperazione è più semplice, ma chi è che gestisce realmente i traffici di droga, armi, prostituzione? La mafia, la ‘ndrangheta, la camorra. Certo si potrebbe fare la voce grossa con loro, piuttosto che con dei disperati su una nave, ma siamo sempre lì… quella è gente che vota. E allora è più semplice puntare il dito contro coloro che non hanno voce, e soprattutto matita copiativa, assolvendoci da tutti i nostri peccati. Amen.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 commenti su “Perché Salvini parla solo di migranti?

  • verino tinaburri

    Scusate ma scrivete a nome del PCI, era il caso di scrivere “Manco per niente” o un altro modo, quel “cazzo” messo li dequalifica tute le cose giuste scritte dopo

  • Andrea

    Che poi, quasi tutti quei 5 miliardi arrivano dalla Ue, sono vincolati (se non li vuoi, non te li mettono mica altrove), e arrivano tutti agli italiani (stipendi di chi lavora con l’immigrazione, ma anche bar, supermercati, affitti, tabaccai, etc.).

  • Raffaele

    Non credo proprio che la motivazione sia questa. Io credo che l’immigrazione sia semplicemente un problema di “facile risoluzione” rispetto ad altri citati in questo articolo, per cui conviene approfittare facendone il cavallo di battaglia elettorale. Gli immigrati sarebbero il problema più grave dell’ Italia? Sinceramente mi preoccupano molto di più i cinesi che vengono ad acquistare gli immobili e le attività italiane; nel mio paese, bar, negozi e attività varie sono state per metà acquistate da asiatici. Ci stiamo vendendo tutta l’ Italia, senza che nessuno dica nulla in proposito. Ci sarebbe molto altro da dire, ma sono comunque d’accordo con chi ha scritto l’articolo, salvo sul fatto che corrotti e truffatori votano; non è quella la ragione secondo me. La ragione è che conviene puntare il dito contro gli immigrati; per quanto io la pensi in questo modo, non sono comunque un elettore di sinistra, ne tanto meno sostengo opinioni deliranti degli idioti del PD.