DL Sicurezza Salvini, se non lo voti sei fuori dal M5S.


DL Sicurezza Salvini, se non lo voti sei fuori dal M5S.

di Ettore Ferrini

“Per chi non vota la fiducia si aprirà un provvedimento disciplinare”, queste le parole del capogruppo 5 stelle al Senato, Stefano Patuanelli.







I dissidenti stavolta si chiamano FattoriDe FalcoNugnes e Mantero, e non sarebbe la prima volta che il partito di Beppe Grillo butta fuori quattro senatori per il solo fatto di aver esercitato la propria libertà di parlamentari senza vincolo di mandato, nel 2014 toccò infatti a Lorenzo Battista, Fabrizio Bocchino, Francesco Campanella e Luis Alberto Orellana. Da allora le cose, se possibile, sono pure peggiorate; la senatrice Fattori spiega infatti che a parte i 300 euro mensili a Rousseau (che i penstastellati sono obbligati a pagare per “contratto”), nessuno in questa legislatura sta restituendo parte dello stipendio come invece avevano fatto tutti (o quasi) negli anni scorsi. Nel nuovo regolamento si specificava infatti che a partire dal luglio 2018 ci dovevano essere nuove modalità di rendicontazione e versamento su un conto destinato a progetti di pubblica utilità. Tuttavia, al momento questo conto non l’ha ancora visto nessuno e i grillini utilizzano i propri soldi esattamente come la “casta” che tanto avevano avversato e insultato. Se a questo aggiungiamo il diktat di votare il DL Salvini, pena l’espulsione, il quadro che esce fuori del nuovo M5S è abbastanza desolante e soprattutto non ha più nulla a che vedere con quel progetto in cui tanti elettori avevano creduto.
E allora o mangi ‘sta minestra o ti buttiamo dalla finestra, e la minestra Salvini prevede che i permessi “per motivi umanitari” siano sostituiti da quelli “per cure mediche”, che la revoca del permesso di soggiorno per motivi umanitari non sia appellabile, che lo SPRAR accolga solo minori non accompagnati (con conseguenze facilmente immaginabili di famiglie distrutte e viaggi della speranza ancora più pericolosi per i bambini), ma c’è anche l’introduzione nei comuni delle armi a impulso elettrico (da quando sono state introdotte negli USA hanno causato circa un migliaio di morti, il 90% dei quali disarmato) e perfino un articolo che impone a chi noleggia un’auto di comunicare tutti i dati del cliente alla Polizia, perché non si sa mai.
Se questa follia non dovesse andarti bene ti cacciamo, perché sei un traditore.
E a nessuno viene il dubbio che a tradire l’elettorato sia stato proprio il Movimento.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *