È in atto un’invasione africana? 7


di Ettore Ferrini

 

 

È davvero in atto un’invasione africana? Proviamo a rispondere a questa domanda.




Innanzitutto, a scanso di equivoci, preciso che tutti i numeri che leggerete provengono da censimenti e statistiche demografiche dellISTAT.
Prenderò d’esempio la mia regione: la Toscana. Questo è l’andamento della popolazione negli ultimi quattro anni:

2014: 3.752.654
2015: 3.744.398
2016: 3.742.437
2017: 3.736.968

Abbiamo un totale di 15.686 persone in meno, che non è affatto uno scherzo, per comprendere meglio diciamo che si tratta di un intero paese come San Giovanni Valdarno o se preferite di un terzo degli abitanti di Siena. Se ne può agilmente dedurre che sicuramente non c’è alcuna invasione ma che, anzi, siamo di fronte a un evidente calo demografico.

Ora invece andiamo a vedere qual è l’incidenza degli africani sul nostro territorio con questo grafico a torta:

Bene; i rumeni sono 84.621, gli albanesi 62.457, i cinesi 52.185,  per trovare quindi la prima comunità africana, il Marocco, dobbiamo scendere a 26.419. Oltre a non esserci nessuna invasione, se anche ci fosse non sarebbe sicuramente africana. Altro particolare interessante che emerge dai dati è che in tutte le province toscane la popolazione straniera è prevalentemente rappresentata da donne e non dai tipici ragazzi muscolosi col telefonino che popolano i meme dei razzisti:


Nello specifico se controlliamo la mia provincia, Livorno (e dunque quella con i porti più importanti), noteremo che gli stranieri rappresentano il 6,7% del totale della popolazione: la possibilità di avere un vicino di casa straniero è pertanto una su quindici, di morire per un tumore è invece una su sette.

La percentuale di leghisti e grillini che capiranno qualcosa di quello ho scritto è dello 0%

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

7 commenti su “È in atto un’invasione africana?