Un’altra domanda per voi che avete votato Movimento Cinque Stelle 10


di Ettore Ferrini

Per il Movimento Cinque Stelle il problema di Salvini è che si porta appresso Berlusconi, altrimenti il governo sarebbe praticamente cosa fatta, e non lo dice il Ferrini eh, no no, lo dice apertamente Di Maio.

Vorrete perdonarmi se sono un po’ confuso; ma la Lega di cui stiamo parlando è quella che voleva introdurre il divieto di indossare il velo con carcere fino a 5 anni? DDL presentato fra l’altro da Calderoli, che i grillini hanno appena votato come vice presidente del Senato, lo stesso che diede dell’orango alla Kyenge,

È quella di Giovanni De Paoli, che se avesse un figlio gay lo butterebbe in una caldaia e gli darebbe fuoco?

E il Salvini di cui stiamo ragionando è quello che invoca le ruspe sui campi rom e le pulizie di massa quartiere per quartiere?

Lo stesso che considera i figli dei gay “portatori di handicap”?

È il Salvini che portò sul palco una bambola gonfiabile paragonandola alla Presidente della Camera?

Quello che considera l’aborto un omicidio?

Quello che vuole reintrodurre la leva militare? Che è contrario alla legalizzazione dell’erba ma favorevole a quella della prostituzione?




Ok. Allora se stiamo davvero parlando dello stesso personaggio e dello stesso partito, sareste così gentili da spiegarmi, voi che vi dite perfino “di sinistra”, perché Salvini sì e Berlusconi no? Ormai lo sapete, il Ferrini è un po’ tardo, le cose bisogna spiegargliele come a un bambino. Come dite? Perché Berlusconi ha evaso delle tasse? Vi rammento che è stato condannato a 2 anni e 6 mesi anche l’ex tesoriere del Carroccio Francesco Belsito, e che anche Salvini ha usufruito di quei soldi rubati.

Insomma, davvero l’unico problema che riuscite a vedere nella Lega è che è alleata con Berlusconi? Invece quel concentrato di razzismo, misoginia, omofobia, cattointegralismo condito da varie condanne per peculato e truffa, quello non costituisce alcun problema?

Certo di un vostro cortese riscontro cordialmente saluto.

Il Ferrini

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

10 commenti su “Un’altra domanda per voi che avete votato Movimento Cinque Stelle

  • Andrea

    Perdonami, ma sei un tifoso. Lascia perdere la politica perché ti fai solo un gran fegato (ma dato il nome del sito forse è quello l’obiettivo…). Per altro le risposte non sono difficili. Ma finché vuoi vederla come un’alleanza m5s-lega continuerai a porre domande inutili.

    • Guido

      Perdona la domanda, come si dovrebbe vederla se non come un’alleanza? Cos’è, una partita a briscola? Una pizza e una birretta?
      Spiegaci pure, visto che le risposte sono così scontate dovresti riuscirci a tu, no?
      Grazie.

  • Flavio

    Grazie a Fracchiarella e il rosatellum la situazione e questa e necessita’ fa virtu ! Chiaro che la lega non il massimo ! Ma il PD sempre feccia e’ ! Quindi se trovate altre soluzioni per governare ! Sarebbe interessante saperle

  • Marco

    ogni domanda che fai è lecita, peccato però che (anche) tu sia molto contrario all’astensionismo, e che dunque (anche) tu abbia partecipato all’elezione buffonata.
    che i 3 blocchi fossero in netto contrasto fra loro e che nessuno avrebbe raggiunto o superato il 40%, lo si sapeva mezz’ora dopo aver legiferato, attraverso i sondaggi che, pur sbagliando i numeri dei 3 blocchi, come unica certezza davano l’impossibilità dei numeri necessari per governare, quindi è obbligatorio stringere alleanze, o fare i duri e puri e lasciar comporre l’inciucione destra (lega/Fi/FdI) e centro destra (PD), sempre che Mattarella ci riesca.
    la Casaleggio & soci lavora male da oltre 20anni, non è che può scegliere le miglior strategie comunicative, visti gli illuminati che la dirigono. Di fatto è solo business, e loro han scelto di fare affari con economie non legate al nano, tutto qua 😉

  • Matteo Emme

    E dicci Ferrini…a sinistra i personaggi risultano meno inquietanti? Il Renzi che ga sfasciato la scuola? Quelli dell’abolizione dellart. 18? Quelli che hanno fatto a pezzi la sanità? Quelli che tra banche e operai hanno scelto peima le banche? Quelli che tra Marchionne ed il metalmeccanico hanno scelto il primo? Quelli che avevano nel governo ex esponenti di FI? Quelli che contavano quotidianamente sullappoggio di Verdini? Quelli che ci hanno fatto la legge elettorale con Berlusconi e stretto più di un patto scellerato? E mi fermo qui perché non voglio perdere altro tempo. Ragion per cui, caro Ferrini, o ti turi il naso (a dx come a sx) e ti allei con qualcuno, oppure con la legge elettorale varata dai geni della politica di sx saremo destinati alla paralisi perenne. O te le fai tutte le domande o lascia perdere…fai più bella figura se taci.

  • Paola

    Di Maio ha la memoria corta ma pur di fare il Presidente del Consiglio farebbe il patto con Satana. Perciò è poco credibile quel che dice a proposito di Berlusconi. Hanno già spartito le poltrone con il Cavaliere. Perciò l’accordo si farà. É solo questione di tempo. Si aspetta solo l’ok del signor Casaleggio il loro datore di lavoro.

  • Astolfo

    è la democrazia elettorale con sistema proporzionale bellezza! e non puoi farci nulla! (perché è comunque con tutti i suoi difetti il metodo migliore). il sistema proporzionale dà ad ogni cittadino la possibilità di essere rappresentato. Fin da quando eravamo bambini per decidere che gioco si faceva si votava e la minoranza si adeguava alla maggioranza. Se i giochi possibili erano tre era più difficile mettersi d’accordo e allora si facevano i gruppetti (cosa più difficile in una nazione). Alcuni popoli accettano il principio maggioritario: si alterano le reali proporzione della volontà popolare attribuendo il seggio al partito di maggioranza relativa, uno solo, escludendo dalla rappresentanza tutti gli altri. il sistema funziona se i seggi sono tali da fare sì che anche se il mio voto è andato perduto in un altro seggio sarà eletto qualcuno che può parlare per me.
    questo metodo funziona (il maggioritario) se la ripartizione delle preferenze è bipolare.
    Mettiamoci di fronte allo specchio, gli italiani saranno schizofrenici, ma non sono bipolari, ognuno vuole il suo partito (ho votato per un partito che ha preso l’ 0,4 % e lo rivoterò) e non soddisfatti plaudono ad ogni parvenza di scissione che si prospetti all’orizzonte.
    Se ci sono tre blocchi che rappresentano circa un terzo ciascuno, chi più chi meno, dei votanti non si può pensare che uno dei tre governi da solo contro gli altri due.

    Io personalmente, come già detto, non ho votato per nessuno dei tre blocchi. Sono tre blocchi asserviti a diverse lobby del capitalismo, nessuno dei tre è veramente interessato a risolvere i problemi della masse che invece fino a quando la noia non riprenderà il sopravvento.
    Si differenziano per “dettagli” tipo buttiamo i necri a mare o li lasciamo clandestini a raccogliere pomodori? bruciamo i gay o gli concediamo una minima forma di protezione sociale senza chiamarla matrimonio? favoriamo la lobby delle telecomunicazioni, quella delle banche o quella delle energie alternative? vaccini obbligatori o che si fottano tutti si ammalino tanto poi se i genitori devono stare a casa a curare i figli paga pantalone? bruxelles o non bruxelles questo è il problema … facciamo a giorni alterni, ma mettiamoci d’accordo mi raccomando tu dì sempre il contrario di quello che dico io!
    Ma adesso che le hanno sparate grosse insultandosi come cani per differenziarsi fra loro agli occhi dei votanti (magari mettendosi al telefono il giorno prima “senti, che dici … io domani sparo conferenza stampa che non si producono più armi, mica volevi dirla tu vero?” ” perfetto! allora mi preparo un bel discorso sul fatto che le armi ci servono se no ci invadono dall’Africa” “ciao bello! ” un abbraccio!”) non possono mica sputtanarsi.
    Ai tempi della prima repubblica era tutto blindato, il PCI e l’MSI non potevano andare al governo e quindi i governabili potevano differenziarsi, ma sapendo che avrebbero dovuto diventare alleati, quindi insultarsi moderatamente.
    Se dopo 50 anni gli italiani votano ancora per un sacco di partiti diversi vuol dire che è nella loro natura.
    Ma i partiti nuovi, dell’altisonante terza repubblica, sono giovani e immaturi per cui cercano di richiamare l’attenzione dei votanti non dicendo cose serie, ma facendo i capricci (proclami populistici altisonanti): devono maturare, diventare grandi e scrivere programmi che non esaltino le fazioni popolari a scontrarsi con tifo da stadio impedendo future alleanze improponibile se non a fronte di alto tradimento e lesa maestà.
    è per quello che il tempo passa e il governo non si fa.
    Occorre mettere le tre fazioni in bei decanter e lasciare sfiatare i fumi nocivi, una volta ben arieggiate risulteranno molto uguali fra loro.
    ed è proprio per questo che non voto nessuno di loro.
    Si fottano, li odio tutti.

  • Beppe

    Anche Grillo se ne va in giro per il Mediterraneo con uno yacht con bandiera Bermuda noleggiato da tempo su base annuale; quello yacht é inadeguato a traversate oceaniche, ergo la bandiera copre un’evasione fiscale; lo sanno i grillini? Certo, ma fanno gli struzzi

  • Daniele Vincenzi

    Sig. Ferrini, non ho ancora capito per quale partito voti lei… in ogni caso evidentemente non è il M5S.
    Non è neppure la lega.
    Rimane (che abbia senso votare) Forza Italia o il PD.
    Ora le rispondo.
    E’ evidente che per poter governare il M5S PURTROPPO per noi che lo abbiamo votato e per loro che avrebbero fatto felicemente a meno DEVE scendere a compromessi pena il tagliarsi fuori dai giochi come la scorsa legislatura come è successo con il PATTO DEL NAZARENO.
    Bene.
    La Lega, come tutti gli altri partiti principali, HA SPARATO e CONTINUA A SPARARE milioni di cavolate come quella del figlio gay ecc. ecc. che però NON COSIDERO DIVERSE dalle magari meno appariscenti ma comunque drammatiche esternazioni che hanno avuto Renzi o Berlusconi (dalla Flat Tax, alla lotta “Bene contro il Male” di Berlusconi fino alla sequenza di balle di Renzi che ha sempre parlato molto bene ma fatto il contrario.
    La differenza tra Salvini e Berlusconi, chiede?
    Salvini è un contapalle che vuol solo fare colpo e farsi notare come hanno fatto Renzi e Berlusconi, facendo leva sulle paure degli italiani o sulle loro (Berlusconi è fissato con le tasse perchè è una SUA paura…)
    Berlusconi però è anche un mafioso. Accertato. Un pluri condannato e colpevole prescritto.
    Ora se si deve scendere a compromessi e vogliamo ALMENO darci un limite…
    …un limite che evidentemente per lei non deve esserci!
    Scrive come se votasse per un partito immacolato quando Di Maio valuta un alleanza con Salvini!!
    Ma allora mi scriva pure per chi vota che vedrò di aprirle un pò gli occhi con qualche domandina del tipo “un’altra domanda per voi che avete votato XXXX”……