Come funziona il cervello di Salvini


di Ettore Ferrini

Oggi vi spiego come funziona il cervello di Salvini.
Attenti eh, che poi v’interrogo.
C’è un affriàno che si è sempre comportato bene in vita sua, a un certo punto fa un incidente, mòre e finisce in Paradiso.



Gli danno una nuvola arredata e gli viene spiegato che può pregare 24 ore al giorno.
Dopo un mese va da San Pietro: “Boia, il posto sarebbe anche carino ma dé… mi rompo troppo i coglioni. Non è che si potrebbe fa’ un giretto all’inferno? Giusto per vede’ com’è”.
E San Pietro: “Dé, avoglia, ai beati è concesso tutto”.
L’affriàno scende all’inferno e oltre ai dannati vede anche un monte di tope gnude, con le quali si trastulla per ore. Finito ir viaggio l’affriàno torna da San Pietro e gli dice: “Sarà anche bello il Paradiso eh, ma l’Inferno mi garba di più. Non è che si pòle fa’ a cambio?” San Pietro gli risponde: “Sì, però pensaci bene, perché non è consentito poi tornare indietro”. Il tizio però insiste e viene quindi spedito definitivamente all’Inferno. Appena arriva trova Satana che, spietato, lo frusta e lo ricopre di lava bollente. L’affriàno protesta: “O come? Eppure ieri unn’era mìa così!”.
E il Diavolo: “Lo so ciccio, ma ieri eri un turista e oggi invece sei un immigrato.”

 

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *